Enel – la bufala dei 35 euro in bolletta

Riguardo alla bufala circolata in rete da qualche giorno, bufala che ha scatenato le ire di molti utenti che la hanno creduta reale, Enel interviene con un comunicato ufficiale ribadendo che nelle prossime bollette non saranno presenti voci aggiuntive.

Ad ogni modo un minimo fondo di verità riguardo a degli aumenti c’è, come spiega ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, spiegando che alcuni aumento ci saranno nella voce “oneri di sistema”, ma non certo per recuperare le morosità di alcuni utenti, bensì per far fronte a mancati pagamenti da parte di imprese venditrici, e che l’aumento (circa il 2% calcolato non su tutta la bolletta, ma solo sulla voce oneri di sistema) avrà effetti praticamente impercettibili sulle bollette.

Comunicato ufficiale di Enel riguardo la bufala circolata da alcuni giorni

Evitate quindi, come tanti utenti suggerivano di fare online, di pagare un bollettino decurtato dei famosi 35 euro, o incapperete in successive richieste di integrazioni di pagamento eventualmente maggiorate di ulteriori spese.

Vi ricorco inoltre che siamo un’agenzia autorizzata Enel, da noi potrete portare la vostra utenza di luce e gas a prezzo bloccato per un anno e a tariffe vantaggiose, con un sostanzioso sconto del 20% sul prezzo della materia prima gas per ben un anno!

 

 

Rispondi